mostre forli

atrium forli | progetto atrium | settimana del buon vivere | forli citta d arte | forli mostra novecento | mostre d arte a forli | novecento mostra forli | mostre forli | prenotazione alberghi forli | alberghi forli | eventi forli | fiere forli | soggiorno romagna | offerte alberghi forli | offerte alberghi romagna | guide turistiche forli | entroterra romagnolo | itinerari romagna | offerta turismo forli | soggiorno forli | soggiorno castrocaro | vacanze romagna | musei forli | musei romagna | turismo forli | musei san domenico | modigliana soggiorno | proposte casa artusi | percorsi forli | percorsi romagna | vendita romagna visit card | rivenditore romagna visit card | terme in romagna |

mostre forli - mostre forli-

mostre forli

Forlì & Co. // mostre forli

mostre forliForlì & Co. - mostre forli

atrium forli

progetto atrium

settimana del buon vivere

forli citta d arte

forli mostra novecento

mostre d arte a forli

novecento mostra forli

mostre forli

prenotazione alberghi forli

alberghi forli

eventi forli

fiere forli

soggiorno romagna

offerte alberghi forli

offerte alberghi romagna

guide turistiche forli

entroterra romagnolo

itinerari romagna

offerta turismo forli

soggiorno forli

soggiorno castrocaro

vacanze romagna

musei forli

musei romagna

turismo forli

musei san domenico

modigliana soggiorno

proposte casa artusi

percorsi forli

percorsi romagna

vendita romagna visit card

rivenditore romagna visit card

terme in romagna

Forlì & Co. // mostre forli


Info: info@ramanet.com

© Forlì & Co. - All rights reserved. - mostre forli -

Prenota la tua visita guidata in Romagna!


Casa Artusi
Desideri ricevere aggiornamenti sulle nostre offerte e le nostre iniziative?
Iscriviti alla nostra NEWSLETTER!
Fattorie Faggioli
ULISSE.L'ARTE E IL MITO. MUSEI SAN DOMENICO FORLI
Ai Musei di San Domenico di Forlì una grande mostra racconta il mito di Ulisse

Dal 15 febbraio al 21 giugno 2020, i Musei San Domenico di Forlì ospitano la mostra Ulisse. L’arte e il mito, interamente dedicata al mito di Ulisse e alle sue varie declinazioni e visuali. Un mito che resiste e affascina da tremila anni: dal Dante del XXVI canto dell’Inferno allo Stanley Kubrick di 2001 – Odissea nello spazio, dal capitano Acab di Moby Dick di Melville alla città degli Immortali di Borges, dal Tasso della Gerusalemme liberata alla Ulissiade di Leopold Bloom fino ad arrivare al Kafavis di Ritorno ad Itaca: il grande eroe omerico è parte della cultura occidentale.

Il contributo dell’arte è stato decisivo nel trasformare il mito, oltre che nell’adattarlo, illustrarlo e interpretarlo continuamente in relazione al proprio tempo. La rassegna di Forlì vuole dunque proporre al pubblico un viaggio all’interno di una storia epica che gli artisti hanno raccontato in meravigliose opere: dall’antichità al Novecento, dal Medioevo al Rinascimento, dal naturalismo al neo-classicismo, dal Romanticismo al Simbolismo, fino alla Film art contemporanea.

La mostra vuole coinvolgere il pubblico con un itinerario espositivo che scandisce, si legge nella presentazione, “una vicenda che ci appartiene, che nello specchio di Ulisse mostra il nostro destino. Poiché Ulisse siamo noi, le nostre inquietudini, le nostre sfide, la nostra voglia di rischiare, di conoscere, di andare oltre. Muovendo alla scoperta di un ‘al di fuori’ sconosciuto e complesso che è dentro di noi”. La rassegna si preannuncia eccezionale anche per il livello dei prestiti.

“Una mostra dove la grande arte non appare ancella, per quanto meravigliosa, della storia e del mito e non ne è mera illustrazione”, sottolinea Gianfranco Brunelli della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì che organizza la mostra, “ma evidenzia come dalla diretta relazione tra arte e mito, attraverso la figura paradigmatica di Ulisse, nasca e si rinnovi il racconto. Perché l’arte, figurandolo, ha trasformato il mito. E il mito ha raccontato la forma dell’arte”.

Bilancio e riflessioni sulla mostra “Ottocento”: il San Domenico di Forlì non si smentisce ed è in arrivo un’esposizione “impossibile da vedere altrove”.
“Un bilancio al futuro": è questo il titolo del convegno ospitato nella sala del Refettorio dei Musei San Domenico, un complesso che lavora 365 giorni all’anno, che ha valorizzato la cultura e la bellezza dell’arte e della città e che ha accolto 1.4 milioni di persone dal 2004 ad oggi.
Si concluderà in data 16 giugno la mostra "Ottocento: l'arte dell'Italia tra Hayez e Segantini", che andrà in archivio con una presenza di 84/85 mila visitatori.

“Le mostre sono un punto di forza, dimostrano senso di comunità e collaborazione. Abbiamo all’attivo 14 anni di mostre che hanno dato una nuova identità culturale alla città, nella forza dell’unità e della continuità. Dall’esterno ci hanno visto e siamo diventati un esempio.” Afferma Monica Fantini, vicepresidente della Fondazione Cassa dei Risparmi.

Le esposizioni hanno avuto una buona risposta dal pubblico e un buon gradimento. La valutazione finale è stata positiva, nella media, pochissimi sono stati i giudizi negativi espressi dal sondaggio del pubblico.

“Al San Domenico sono arrivate oltre 500 scolaresche, mentre i laboratori didattici sono stati 150. Le visite di formazione docenti sono state 960, mentre quelle per dirigenti regionali 120. Un numero molto elevato come presenza scolastica, formativa ed educativa. 120 anche le guide turistiche autorizzate e oltre 1500 interviste.” precisa Tito Nocentini, direttore regionale di Intesa San Paolo.

Dall'analisi emerge una forte presenza di visitatori provenienti da altre regioni, il che significa che “il modello Forlì attrae". La mostra è stata visitata da un 35% di over 65, dato in crescita rispetto alle precedenti esposizioni, ma aumentano anche il numero di presenze giovanili, grazie alle gite scolastiche.
La mostra 2020 sarà un’altra nuova e audace esperienza e per la seconda volta non verranno utilizzati i soliti spazi, ma anche quelli del San Giacomo.

“Un successo imprevedibile: il complesso del San Domenico era un rudere, ora è una perla e grazie a questo progetto abbiamo avuto un esito felice e un successo meritato” continua Antonio Paolucci, Presidente del Comitato Scientifico: “la prossima mostra che verrà allestita nasce grazie a un’idea di Gianfranco Brunelli, successivamente alla lettura della storia di Ulisse e raccoglierà opere della civiltà greca, romana, etrusca e del medioevo. Come l’eroico Ulisse, sarà una mostra coraggiosa, impossibile da vedere altrove.”

La mostra “Ottocento” cederà dunque il testimone alla mostra "Ulisse. L'Arte e il mito. Il grande viaggio raccontato da Omero a De Chirico".
Per il San Domenico, che ha dimostrato di saper esistere e di produrre risultati incoraggianti, è ragionevole prevedere ulteriori successi.

Elena Chirivì
Emilia Romagna Turismo Confcommercio Forlì Provincia di Forlì Cesena Comune di Forlì Provincia di Forlì-Cesena Camera di Commercio FC Fondazione Cassa di Risparmio Forlì
Romagna Fulltime Soc.Coop.Consortile - P.le Vittoria 23 - 47121 Forlì - Tel.0543 378075 - Fax 0543/378036 - E-mail: info@romagnafulltime.it
P.Iva/ C.F. e n. R.I. Forlì-Cesena 03743870408 - A.Coop.M.P. n. A193705
- credits -
Privacy Policy